23 febbraio 2018

IAPP 2018 - Proclamazione di pace per il nord-est asiatico


I delegati IAPP (Associazione Internazionale dei Parlamentari per la Pace) di 70 paesi sperano che le Olimpiadi invernali del 2018 a Pyeongchang costituiranno un'opportunità importante per risolvere il problema nucleare nordcoreano e migliorare le relazioni Nord-Sud. Oltre ai Giochi Olimpici di Pyeongchang, le Olimpiadi estive 2020 a Tokyo e le Olimpiadi invernali 2022 in Cina stimoleranno le relazioni tra i leader e i parlamenti nazionali di Corea, Cina e Giappone, al fine di promuovere la prosperità dell'Asia nord-orientale e la realizzazione di un mondo di pace. Inoltre, Corea, Cina e Giappone sono fortemente sollecitati a firmare l'accordo del "Peace Road Project", che collega il progetto del tunnel sottomarino tra la Corea e il Giappone e il sistema ferroviario peninsulare coreano con la rete ferroviaria e di trasporto eurasiatica. I parlamentari che partecipano alla Conferenza internazionale del 2018 offrono chiaramente il loro sostegno attivo e la cooperazione per gli impegni sopra menzionati.
19 febbraio 2018  
Partecipanti alla conferenza internazionale IAPP 2018

7 febbraio 2018

Il grande inganno della genitalità

Abbiamo ripreso con l'autorizzazione dell'autrice questo articolo che riteniamo illuminante sulla realtà attuale riguardo la sessualità.

di Virginia Vandini
Da quando ho costituito l'Associazione Il valore del femminile ho preso sempre più coscienza del contesto culturale e sociale in cui sono nata e cresciuta e dei condizionamenti agiti sui diversi campi dell'esistenza, soprattutto la sessualità.
Lungo il cammino percorso per comprendere i meccanismi alla base di questa realtà, mi si è a poco a poco rivelato come la sfera della sessualità sia stata nel corso dei secoli fraintesa, inquinata, mercificata ma, soprattutto, ridotta all'incontro di un pene con una vagina. Tutto il nostro piacere si giocherebbe principalmente nello sfregamento di due organi genitali senza i quali non sarebbe possibile l'incontro sessuale. Oggi voglio dire che questa equazione sessualità = genitalità è un grande inganno nel quale siamo stati indotti e che contribuisce in modo importante a generare uno stato di confusione, di smarrimento nelle persone e tra le persone.

30 gennaio 2018

"THE AUTHORITIES OF THE EU MEMBER STATES TO GRANT POLITICAL ASYLUM TO CHINESE RELIGIOUS REFUGEES"

A letter of appeal 
We are urging the authorities of France, Germany, Greece, Italy, the Netherlands, Switzerland and other European countries to urgenti grant political asylum to Chinese citizens who have been persecuted because of their religious beliefs in China.

The Church of Almighty God (CAG), also known as Eastern Lightning, has long been one of the most severely persecuted Chinese house churches by the Chinese Communist government. Since its establishment in 1991, the CAG has continued to endure the brutal repression and persecution of the Chinese Communist government. In 1995, the CCP government used trumped-up charges such as "fraud in the name of religion, Qigong" and "deification of their leading members" to condemn the CAG as an "evil cult" and brutally repress and persecute the CAG. According to rough statistics, in just the two short years between 2011 and 2013, the number of Christians of the CAG illegally arrested, detained and sentenced by the Communist Party reached 380,380 people, of which 43,640 people were subjected to various methods of torture at the hands of kangaroo courts, including 13 people who were persecuted to death. As of now, there are already 44 well-documented cases of Christians of the CAG killed by the Communist Party. (For details, see "A Brief History of the CCP's Persecution of the Church of Almighty God.") In 2017, the repression of the CAG by the Communist Party continues to escalate. (see e.g, http://www.cesnur.org/2017/almighty_china_report.pdf).(see e.g,https://www.godfootsteps.org/proofs/12623.html#mulu-1)

18 gennaio 2018

Stazione sciistica di Pyeongchang che ospita le olimpiadi invernali 2018

Sulla costa orientale della Corea del Sud, a 700 metri sul livello del mare, si trovano le più grandi strutture per lo sci e lo snowboard del paese: Yongpyong. È qui che si svolgeranno gli eventi di slalom olimpico invernale del 2018 e di slalom gigante per uomini e donne. Il resort è di proprietà del gruppo Tongil, un'organizzazione che gestisce le imprese e altri progetti del Movimento dell'Unificazione fondato dal defunto dott. Sun Myung Moon.


Il sito è noto come la meta più prestigiosa dello sci della Corea del Sud e dispone di 31 piste da sci e 15 impianti di risalita, tra cui una funivia di 3,7 km. Uno degli impianti di risalita ti porta fino a oltre 1400 metri. Le strutture furono aperte nel 1975 come il primo resort moderno del suo genere in Corea del Sud. È stato completato nel 1998 e da allora ha ospitato i giochi invernali asiatici nel 1999 e diversi eventi di coppa del mondo di sci alpino per uomini e un evento di biathlon. Di solito c'è molta neve a Yongpyong e la stagione di solito dura da metà novembre fino all'inizio di aprile. Il resort è situato in una splendida zona a circa 200 km a est della capitale Seoul. Nel resto dell’anno, si può giocare a golf su un campo a 45 buche. Il posto ha diversi hotel di prima classe e molte altre strutture per il tempo libero. Yongpyong è stato utilizzato anche per la registrazione di numerosi film drammatici coreani, tra cui la famosa Winter Sonata.

15 gennaio 2018

African Summit 2018: attesi più di 1200 partecipanti a Dakar

Abdoul Babajanvier 12, 2018

Più di 1200 partecipanti provenienti da oltre 60 regioni in Africa e altre regioni del mondo sono attesi a Dakar il 18 e 19 gennaio per partecipare al Summit Africano del 2018. I leader della Federazione per la pace universale (UPF) e l'Associazione Internazionale dei Parlamentari per la Pace (IAPP) hanno incontrato la stampa questo giovedì a Dakar.

Secondo il segretario generale del comitato organizzatore, la dott.ssa Paterne Zinsou, 15 capi di stato (attuali o precedenti), 12 vicepresidenti, 6 presidenti dell'Assemblea nazionale, 35 ministri e capi di governo, 150 leader religiosi sono attesi nella capitale senegalese (Dakar), che inizierà la prossima settimana per partecipare a questo summit che si terrà in Africa per la prima volta.

Il tema di questo primo vertice ruota attorno al riflesso di una "nuova Africa: interdipendenza, prosperità reciproca e valori universali". Durante i due giorni del vertice, saranno poste all'ordine del giorno domande su pace, sicurezza e sviluppo sostenibile per promuovere la visione di un'Africa unita, interdipendente e prospera.
L'incontro programmato presso il Centro Congressi Internazionale Abdou Diouf di Diamniadio sarà presieduto dal Capo dello Stato, Macky Sall alla presenza del Dr. Hak Ja Han Moon della FPU (Federazione per la Pace Universale).

Abdoul BABA – Lavisenegalaise.com

5 gennaio 2018

Trasparenza

“Non chiedere trasparenza ad altri se non hai fornito loro la stessa trasparenza”

La trasparenza è una questione importante per tutte le istituzioni sociali, non solo il governo, perché è un aspetto essenziale di legittimità in un'epoca in cui ci sono istituzioni sociali molto grandi, complesse e impersonali. Nella famiglia, l'istituzione sociale di base, la trasparenza non è un problema serio perché le relazioni interpersonali sono così vicine che tutti sappiano quello che chiunque altro nella famiglia sta facendo. Se la sorellina è malata, il papà perde il lavoro, o il fratello più grande ha una nuova Mercedes, è difficile nascondere queste informazioni ad altri membri della famiglia. Lo stesso vale nelle piccole città.
Questa "trasparenza naturale" non esiste con le relazioni impersonali delle grandi città o le istituzioni sociali e burocratiche moderne, siano esse, governi, aziende o chiese. Il rapporto impersonale crea l’opportunità di nascondere i segreti in una chiesa, di frodare il governo, di utilizzare i ricavi aziendali per scopi privati, ecc.

31 dicembre 2017

Giornata mondiale della Tolleranza

di Vincenzo Lipari

Il 16 novembre si celebra la Giornata mondiale della tolleranza istituita dall’Onu nel 1996 per ricordare i principi che hanno ispirato la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, approvata dalle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948.
“In occasione della Giornata mondiale della tolleranza invito tutte le persone e i governi a combattere attivamente la paura, l’odio e l’estremismo con il dialogo, la comprensione e il rispetto reciproco. Cerchiamo di eliminare le divisioni e uniamoci per un futuro comune”, ha dichiarato l’ex segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon.

Premio per la tolleranza e la non violenza
Nel 1995, in occasione dell’Anno per la tolleranza indetto dalle Nazioni Unite e del centoventicinquesimo anniversario della nascita del Mahatma Gandhi, l’Unesco ha istituito l’Unesco-Madanjeet Singh prize for the promotion of tolerance and non-violence. 
Il riconoscimento premia persone, istituzioni, enti o organizzazioni non governative che hanno contributo, con attività significative in campo artistico, culturale o scientifico, nella promozione della tolleranza e della non violenza. Il premio del 2016 è stato assegnato al Centro della tolleranza in Russia.

La Cultura della Pace nelle scuole

di Michele Cavallotto

L’Associazione Interculturale “Verso l’Alto” e il Comitato Promotore di Caltanissetta dell’U.P.F. Federazione Internazionale per la Pace, hanno presentato un progetto all’Istituto Comprensivo “Leonardo Sciascia” di Caltanissetta dal tema “La Cultura della Pace – rispetto e convivenza pacifica fra culture diverse” con l’intento di formare ed educare le nuove generazioni alla pace.
Il progetto è stato accolto positivamente dalla dirigente scolastica Giusi Mazzarino e dalle insegnanti, con la partecipazione di 200 alunni delle classi quarte e quinte della scuola primaria dell’Istituto.
L’iniziativa prevedeva una visita guidata in due quartieri di Caltanissetta dove abitavano e convivevano in pace ebrei, arabi e cristiani ed una successiva visione (nell’aula magna della scuola) di diapositive di città e nazioni con spiegazione finale sulla cultura della pace. Inoltre il progetto prevedeva dei lavoretti che le varie classi avrebbero realizzato (ricerche, riflessioni, poesie e disegni sul tema progettuale) con mostra finale degli elaborati ed una premiazione al migliore lavoro.