31 dicembre 2019

La rivolta degli studenti cinesi e il crollo del muro di Berlino

Una riflessione a 30 anni di distanza

di Emilio Asti
Caratterizzato da profondi mutamenti, che hanno trasformato gli equilibri mondiali e paiono aver chiuso un’epoca, il 1989 è stato testimone di una sequenza di eventi rilevanti, dalla rivolta degli studenti cinesi sino al crollo del Muro di Berlino e dei regimi comunisti dell’Europa orientale. Sono ormai trascorsi 30 anni da quei fatti, le cui conseguenze riesce tuttora difficile valutare pienamente. 
Proprio nell’ ´89 ebbe inizio una nuova storia per il continente europeo, grazie soprattutto a Gorbaciov, la cui politica permise agli Stati satelliti dell’URSS di decidere liberamente il proprio destino. Venne meno infatti la divisione dell’Europa in due blocchi sancita al termine del secondo conflitto mondiale e prese corpo la speranza di un’Europa in cui tutti i suoi abitanti potessero vivere in pace e libertà. Inoltre in quell’anno le ultime truppe sovietiche lasciarono l’Afghanistan, invaso un decennio prima, e il cui ritiro, in seguito ad una sconfitta politica e militare, era iniziato l’anno precedente.
In quel tempo anche la Cina, fece parlare molto di sé a motivo delle proteste degli studenti in piazza Tian An Men, che volevano farsi promotori di un cambiamento democratico. 

26 dicembre 2019

"Unità Mente Corpo"


Cosa intendiamo per unità mente-corpo? Intendiamo integrità. Una persona che ha raggiunto l'unità mente-corpo è una persona integra. C'è parità tra il buon carattere che la persona ha dentro di sé e l'espressione di quel carattere. C'è armonia tra le parole e le azioni della persona. C'è unità tra le cose buone che la persona pensa e il modo in cui la persona agisce: il sé interiore ed esteriore. Potremmo dire che la Mente è orientata al bene pubblico e il corpo al mantenimento del corpo stesso.

Guarda l'intera video presentazione


18 dicembre 2019

QUEL CHE RESTA DEL NULLA

di Antonio Saccà

È la Globalizzazione una tendenza evolutiva inarrestabile connessa alla universalizzazione ossia alla distruzione delle specificità locali, nazionali? Si va ineluttabilmente verso la cosiddetta società mondo dove tutto è simile dappertutto e si dissolvono tradizioni, costumi, abitudini, stili di vita anzi addirittura si combatte ogni identità differenziata ritenendola pregiudizio, chiusura, localismo ritardato? Di sicuro un frettoloso cambio di popolazione, di alimenti, di religioni, di criteri valutativi suscita disorientamento, neurosi sociale, anomia e può generare sovranismi difensivi da non sottovalutare e da non considerare retrogradi o autoritari. Le trasformazioni troppo veloci e con esito non di certo apprezzabile generano queste reazioni. Non è sicuro che avremo un nuovo ellenismo, una mescolanza rigenerativa di varie culture per una nuova cultura, è possibile un processo di uniformità senza qualità, all'ammasso.

12 dicembre 2019

Raccolta dei frutti dell'amore nell'eternità

L'eternità non esiste oltre al Vero Amore.
—Padre Moon 

La stessa nozione di vero amore ha una qualità "per sempre" a tal proposito. Le persone si aspettano che il vero amore duri per l'eternità. Vogliono stare sempre insieme.
Agli esseri umani fu dato il dominio sulla creazione. Tuttavia, questo include più del semplice mondo fisico. La mente umana è in grado di trascendere il fisico per connettersi con una dimensione metafisica che è anche parte della creazione di Dio. Il dono del nostro spirito eterno ci consente di relazionarci con questa dimensione.

Guarda l'intera Video - Presentazione


4 dicembre 2019

La Terra di Calabria ed i suoi Eccellenti prodotti Agroalimentari

Sempre più il turista che visita l’Italia è attratto dalla possibilità di potere vivere esperienze uniche nelle quali si fondono insieme arte, natura, shopping e enogastronomia. In altre parole l’attrattività del nostro Paese deriva dalle produzioni del Made in Italy oltre che su un patrimonio artistico e paesaggistico unico al mondo

di Sante BLASI*
Si è svolto a Cassano allo Jonio, in provincia di Cosenza, il 30 novembre 2019, il Premio itinerante “Artisti Eccellenze Calabresi” presso il Teatro Comunale dal tema ‘La Terra di Calabria ed i suoi Eccellenti prodotti Agroalimentari’
Patrocinata dai Comuni di Cassano Allo Ionio, dal Comune di Cosenza, dal Comune di Villapiana, dalle Terme Sibarite e dall’Associazione Cerry SAF di Rende, ideato e voluto da Anna Maria Schifino e condotto brillantemente da Paola Chiodi.
Una serata dove si sono alternati bravi artisti e danzatrici ma che ha visto salire sul palco a ritirare il premio assegnato, da una valida giuria, che ne ha esaminato le proposte, tanti titolari o rappresentanti di Aziende Calabresi dell’Agroalimentari, che ne hanno raccontato i successi.  

LETTERATURA RUSSA E LETTERATURA EUROPEA

Conferenza 8 Dicembre, ore 16, alla FIERA DEL LIBRO, ROMA, (EUR)

di Antonio Saccà
Non la poesia, non la filosofia, non la musica, non la pittura, non l’architettura hanno avuto influenza sulla cultura europea, anche se vi sono stati poeti rilevanti in Russia con qualche ripercussione nei paesi europei, primo fra gli altri Majakovskij, con le sue metafore iperboliche, con la sua immersione nella società della tecnica, sebbene Majakovskij a sua volta sperimentava il futurismo italiano; e certamente non possiamo non apprezzare Block, Achmatova, Esenin, a parte il “classico” Puskin, e così in pittura non possiamo non ammirare Rublev, Repin, più ampia l’ammirazione nel campo musicale con Mussorskij, Cajkosvski Prokovies... ma è nella narrativa che l’incontro dell’arte russa nell'arte europea raggiunge il vertice.