18 gennaio 2018

Stazione sciistica di Pyeongchang che ospita le olimpiadi invernali 2018

Sulla costa orientale della Corea del Sud, a 700 metri sul livello del mare, si trovano le più grandi strutture per lo sci e lo snowboard del paese: Yongpyong. È qui che si svolgeranno gli eventi di slalom olimpico invernale del 2018 e di slalom gigante per uomini e donne. Il resort è di proprietà del gruppo Tongil, un'organizzazione che gestisce le imprese e altri progetti del Movimento dell'Unificazione fondato dal defunto dott. Sun Myung Moon.


Il sito è noto come la meta più prestigiosa dello sci della Corea del Sud e dispone di 31 piste da sci e 15 impianti di risalita, tra cui una funivia di 3,7 km. Uno degli impianti di risalita ti porta fino a oltre 1400 metri. Le strutture furono aperte nel 1975 come il primo resort moderno del suo genere in Corea del Sud. È stato completato nel 1998 e da allora ha ospitato i giochi invernali asiatici nel 1999 e diversi eventi di coppa del mondo di sci alpino per uomini e un evento di biathlon. Di solito c'è molta neve a Yongpyong e la stagione di solito dura da metà novembre fino all'inizio di aprile. Il resort è situato in una splendida zona a circa 200 km a est della capitale Seoul. Nel resto dell’anno, si può giocare a golf su un campo a 45 buche. Il posto ha diversi hotel di prima classe e molte altre strutture per il tempo libero. Yongpyong è stato utilizzato anche per la registrazione di numerosi film drammatici coreani, tra cui la famosa Winter Sonata.

15 gennaio 2018

African Summit 2018: attesi più di 1200 partecipanti a Dakar

Abdoul Babajanvier 12, 2018

Più di 1200 partecipanti provenienti da oltre 60 regioni in Africa e altre regioni del mondo sono attesi a Dakar il 18 e 19 gennaio per partecipare al Summit Africano del 2018. I leader della Federazione per la pace universale (UPF) e l'Associazione Internazionale dei Parlamentari per la Pace (IAPP) hanno incontrato la stampa questo giovedì a Dakar.

Secondo il segretario generale del comitato organizzatore, la dott.ssa Paterne Zinsou, 15 capi di stato (attuali o precedenti), 12 vicepresidenti, 6 presidenti dell'Assemblea nazionale, 35 ministri e capi di governo, 150 leader religiosi sono attesi nella capitale senegalese (Dakar), che inizierà la prossima settimana per partecipare a questo summit che si terrà in Africa per la prima volta.

Il tema di questo primo vertice ruota attorno al riflesso di una "nuova Africa: interdipendenza, prosperità reciproca e valori universali". Durante i due giorni del vertice, saranno poste all'ordine del giorno domande su pace, sicurezza e sviluppo sostenibile per promuovere la visione di un'Africa unita, interdipendente e prospera.
L'incontro programmato presso il Centro Congressi Internazionale Abdou Diouf di Diamniadio sarà presieduto dal Capo dello Stato, Macky Sall alla presenza del Dr. Hak Ja Han Moon della FPU (Federazione per la Pace Universale).

Abdoul BABA – Lavisenegalaise.com

5 gennaio 2018

Trasparenza

“Non chiedere trasparenza ad altri se non hai fornito loro la stessa trasparenza”

La trasparenza è una questione importante per tutte le istituzioni sociali, non solo il governo, perché è un aspetto essenziale di legittimità in un'epoca in cui ci sono istituzioni sociali molto grandi, complesse e impersonali. Nella famiglia, l'istituzione sociale di base, la trasparenza non è un problema serio perché le relazioni interpersonali sono così vicine che tutti sappiano quello che chiunque altro nella famiglia sta facendo. Se la sorellina è malata, il papà perde il lavoro, o il fratello più grande ha una nuova Mercedes, è difficile nascondere queste informazioni ad altri membri della famiglia. Lo stesso vale nelle piccole città.
Questa "trasparenza naturale" non esiste con le relazioni impersonali delle grandi città o le istituzioni sociali e burocratiche moderne, siano esse, governi, aziende o chiese. Il rapporto impersonale crea l’opportunità di nascondere i segreti in una chiesa, di frodare il governo, di utilizzare i ricavi aziendali per scopi privati, ecc.